Valerio Albisetti - Il viaggio della Vita

ALBISETTIAN LEADER 2

- Segue sempre gli uomini lodandone gli sforzi e correggendone gli errori. - valorizza il lato umano oltre che professionale. - premia il singolo ma anche il gruppo. - è tollerante. - non teme di governare gli eventi. - segue il suo istinto, la sua sensibilità personale. - ricorda che ha sempre a che fare con persone, creature divine.

Read More

MIO LEADER IN AZIENDA

-Tiene sempre la porta aperta per i membri del suo staff. -E’ prodigo di informazioni. I dipendenti informati partecipano meglio. -Tiene frequenti riunioni per creare spirito di squadra. -Organizza pranzi informali dove si può parlare liberamente. -Cura l’alimentazione e tiene il corpo in esercizio. -Sceglie il lavoro più adatto a ogni personalità. -Crea sempre un ambiente sereno.

Read More

ALBISETTIAN LEADER

Il mio leader o, scherzosamente, albisettian leader deve anche: -dire sempre ai suoi collaboratori ciò che veramente li aspetta. - tenere una regolarità di orari, di comportamento, per dare sicurezza. - scardinare le gerarchie tradizionali. - far ruotare gli incarichi, affinchè tutti si conoscano e riducano gelosie e invidie. - trattare tutti con equità. -fare da guida attraverso l’esempio. - non chiedere mai agli altri ciò che non sa fare...

Read More

SELEZIONE PERSONALE

Il mio leader , quando sceglie persone che andranno a fare parte del suo gruppo: -si ricorda che devono condividere i suoi ideali. - fa’ colloqui non convenzionali per trovare talenti. - sceglie persone ottimiste, non pessimiste. - si assicura che le persone scelte vogliano veramente l’incarico. -sceglie lavoratori infaticabili per i compiti più delicati.

Read More

MIO LEADER

Il mio leader deve essere: Audace nei progetti, attento ai dettagli. Pieno di idee originali, non convenzionali, vivaci, sempre stimolanti. Eviti osservazioni critiche ai collaboratori in pubblico, ma le faccia lealmente in privato. Scelga un vice che abbia i medesimi valori etici, morali, che sia leale, ma non accondiscendente, che sappia lavorare con gli altri. (continua)

Read More