Valerio Albisetti - Il viaggio della Vita

NON PIU’ DIPENDENTI!

La consapevolezza psicospirituale di cui parlo nei miei libri, pubblicati in Italia da Ed. Paoline, porta alla eliminazione dell’identificazione con i propri bisogni, con le proprie emozioni, con le offese e sofferenze subite.Si continua a sentire la sofferenza per le offese subite, ma non scalfisce il nucleo spirituale, intimo e profondo, che rimane libero e vitale. in questa visione non si eliminano i problemi, le difficoltà, ma si privano di forza, di importanza....

Read More

IL MISTERO DELLA NOSTRA ESISTENZA

Ad un certo punto della nostra vita dobbiamo incontrare dentro di noi, nel profondo di noi stessi, nel cuore della nostra anima, il luogo del nostro vero sè, che è legato a Dio, imperturbabile e potente, dove poterci ritirare in silenzio durante la giornata. Questa scoperta porta a non vivere più in modo ridotto, solo a livello del proprio io, spinti dalle sue pretese narcisistiche e onnipotenti, o cercando di sopravvivere, schiacciati dalla durezza della vita,...

Read More

NASCITA E MISURA DI SE STESSI

Una persona consapevole quando sbaglia sa che è il momento di riconoscere i propri limiti. Questo atteggiamento la porterà a sbagliare sempre meno, perchè è cresciuta in umanità, non in perfezione. Gli errori servono per comprendere più profondamente la propria unicità. Solo in questa visione l’altro, il diverso da sè, diviene nascita e misura di se stessi. Io esisto nella misura in cui esiste l’altro.

Read More

SOLITUDINE E ISOLAMENTO

Non esiste una definizione della solitudine che vada bene per tutti. Per qualcuno è la mancanza di amicizie, per altri l’assenza di un amore, per altri ancora la sensazione di non riuscire a comunicare con l’altro, o vivere senza uno scopo, o non avere qualcuno che ti ama. La solitudine dunque è un’esperienza personale, soggettiva, che ognuno può e deve definire per poter poi darle senso. La maggioranza infatti confonde solitudine con isolamento. A volte solitudine e...

Read More

FAR PARLARE L’ANIMA

Ho sempre consigliato, nei miei numerosi libri pubblicati da Ed. Paoline, di prendere la morte come il compimento del viaggio di senso intrapreso su questa terra e non come un evento isolato, senza significato. Allontanarsi dalla propria anima porta alla nevrosi. L’anima conosce la verità e bisogna prendere sul serio ciò che l’anima mostra. Il rapporto che noi abbiamo con la morte condiziona ogni atto della nostra esistenza. L’anima non è vincolata dalle...

Read More