Valerio Albisetti - Il viaggio della Vita

PRIGIONIERI DI NOI STESSI

Quando si raggiunge la consapevolezza spirituale è difficile poi perderla. E quando avremo compiuto la nostra missione non saremo ringraziati. Si dovrà ringraziare il Padre che ha permesso la nostra realizzazione. Noi siamo strumenti della Sua creatività. Nel cuore di ognuno di noi esiste una parte divina, misteriosa. Lo Spirito Santo. Ma finchè non ci libereremo interiormente, finchè non ci saremo rappacificati con noi stessi e con Dio, rimarremo prigionieri di noi...

Read More

BISOGNA AGIRE!

Il cuore pulito ci dà una serenità costante. Ma sentendo Dio nel nostro cuore sentiamo il desiderio di comunicarlo, di condividerlo. Una volta conosciuta la Verità si deve passare all’azione, all’opera. Bisogna agire. Impegnarsi. Per questo aiuto gli altri a purificare i loro cuori. Solo così mi pongo al servizio di Dio.

Read More

NON LASCIATEVI DISTRUGGERE!

Ma dobbiamo sapere che, raggiunta la pace interiore, la pace del cuore, dovremo subire la persecuzione di tutti quelli che non la posseggono e che non vogliono si diffonda, perchè questi individui sfruttano la mancanza di pace interiore che c’è nel mondo per fare i loro interessi. Diventano ricchi economicamente e potenti socialmente proprio sulla paura e sulla non pace interiore. Anche per questo non dobbiamo lasciarci distruggere! Spero che i miei libri , il mio...

Read More

LA PACE DEL CUORE

La maggioranza delle persone sogna soprattutto di avere molto denaro. Ma in questo non posso aiutare i miei lettori. Con la mia scrittura posso solo risvegliare le loro anime, incitarli a compiere il loro viaggio di senso, a entrare nella loro dimensione spirituale. Raggiungere la consapevolezza spirituale porta alla pace del cuore, liberi dall’ansia e dalla paura, ricchi di creatività e di amore, e liberi. Liberi di portare a termine la nostra vocazione, la nostra...

Read More

GODERE DIO

Nella mia visione, Dio è mistero inacessibile, energia creatrice e liberatrice dell’uomo e della vita. L’importanza è godere di questa energia, come si gode del calore del sole, esponendosi alla sua luce e assecondando i suoi ritmi. Il pericolo di rappresentare Dio è nel rischio di confondere le nostre immagini di lui con la sua Realtà.

Read More