Valerio Albisetti - Il viaggio della Vita

GUAI AI TIEPIDI !

Chi è in cammino di consapevolezza spirituale si muove sulle indicazioni inviate dalle sue immagini interiori e comprende che bisogna accettare la colpa senza farsene paralizzare. L’unica cosa da non farsi è rimanere “tiepidi” nei confronti della vita. I tiepidi credono che rimanere fuori dalla vita, reprimendo, negando, fuggendo la conflittualità dell’esistenza, sia bene. Ma non è così. Solo entrando nella vita, compiendo il viaggio, affrontando...

Read More

MISTERO DI SPIRITUALITA’

Fin dal 1986 scrivo libri di psicospiritualità ( in Italia, più di trenta, pubblicati dalle Paoline)…ma pur godendo di un certo successo di vendite – così dice l’editore- non vengono dati al grande pubblico. Con il passare degli anni ho così compreso che è giusto così. La spiritualità che io intendo è, in parte, misteriosa, e il suo mistero non è fatto per tenere lontano le masse, ma è esso stesso che ha la capacità di non farsi comprendere da tutti. Così...

Read More

LUNGHE PASSEGGIATE

A chi mi domanda come vivere non so rispondere perchè ognuno deve cercare il suo cammino. Per me, come sapete, è fondamentale lasciarsi amare da Dio, la pace nel cuore, poi la preghiera, il silenzio, periodi di solitudine, stare a contatto con la natura, infine un cibo sano e lunghe passeggiate. Il tutto per rimanere nel viaggio di consapevolezza e di senso per portare a termine la missione che Dio affida a ognuno di noi, prima che nasciamo.

Read More

RITORNO AL CENTRO

L’uomo di oggi non più abituato a vivere pienamente le grandi fasi della sua esistenza, nascita, adolescenza, giovinezza, maturità, anzianità, vecchiaia, morte, anzi confondendole, prolungandole, negandole, perde il suo equilibrio interiore e vive spezzato, impaurito, confuso da un permanente stress emotivo. Se non si seguono le grandi fasi, se si saltano o si negano, è difficile trovare la propria via di senso e il ritorno al centro del regno viene...

Read More

QUANDO LE NOTTI SONO PIU’ LUNGHE DEI GIORNI

In questo periodo autunnale l’oscurità predomina sulla luce, e le notti sono più lunghe dei giorni. Ma è un periodo importante e affascinante. Si deve togliere, più che aggiungere. Recidere rami secchi. Tenere solo l’essenziale. Mentre la luce esterna diminuisce, quella interiore aumenta, per compiere, nel silenzio dell’oscurità, un nuovo concepimento. Ho sempre prestato più attenzione al concepimento che alla nascita vera e propria, forse perchè lo...

Read More