Valerio Albisetti - Il viaggio della Vita

CITTADINI DOMINATI

Oggi non c’è più neanche bisogno di repressione o di lavaggio del cervello, nè di propaganda di stato, ma bastano le condizioni stressanti e vuote della vita quotidiana, il precariato del lavoro, il cupo sottofondo continuo e silenzioso della crisi economica, i problemi di integrazione di migrazioni infinite, la globalizzazione selvaggia, l’aumento vertiginoso della corruzione, della malavita organizzata, la perdita di controllo sulla produzione naturale dell’alimentazione, l’inquinamento, i cibi avvelenati, …a tenere in riga i cittadini. A tenerli soggiogati, ubbidienti, dominati.

    4 commenti

  1. Condivido e sono perfettamente in sintonia con la tua analisi…. analisi che spesso mi rende triste e mogio… emarginato e fuoriluogo… è la cruda legge del più forte… quella che fa sentire emarginati sebbene si sia e si viva nella verità e nella bontà dei propri pensieri e delle proprie azioni… e si cerchi di contrastare lo status quo…

    La mia domanda frequenre è: se ne esce? quando? quanto è profondo il tunnel che la società ipnotizzata dal sistema ha intrapreso? c’è una via d’uscita per tutti?

  2. Ciao Valerio!Quanto è vero ciò che denunci! Ormai a causa dei falsi maestri e della globalizzazione delle multinazionali pochi riescono ad avere un’approccio critico e spirituale alla realtà, che di fatto è una realtà artificiale e lontana da quella vera che viene da Dio. Ormai, come qualcuno ha già detto, i centri commerciali assomigliano sempre di più a cattedrali il cui culto è il consumismo ma che poi sembra assomigliare sempre di più al Nichilismo dove l’uomo, il singolo, non ha più spazio. Ogni tanto mi metto ad osservare le persone all’interno di questi grandi magazzini e tutti corrono come ipnotizzati da uno scaffale all’altro. Ma è questo il futuro che ci aspetta, polli d’alleamento?
    Ieri, leggendo il tuo “Diventa ciò che sei”, pensavo a te e nei miei pensieri e preghiere ti ringrazivo e benedivo. Grazie ai pensieri contenuti in quelle pagine ho ricominciato a trovare me stesso e i miei sogni.
    Te ne sarò sempre grato.
    Volevo anche chiederti, se si può sapere, quando pensavi di inizare gli incontri nel tuo eremo, sarebbe così bello!
    Prenditi cura di te, Valerio.
    Gesù è vicino ad ognuno di noi

  3. É verdade, concordo que somos dominados pelo poder, sem valores básicos, sem defender o cidadão, em que primeiro está o poder da economia, do dinheiro, do sucesso fácil e duvidoso.
    A democracia que temos já não serve… a técnica ou máquina que nos rege é esmagadora e paralisante…novas ideias ou personalidades relevantes, lançam falsas esperanças, pois rapidamente desaparecem as expectativas.
    Seria necessária muita solidariedade…mãos dadas…para voltarmos a ver honestidade, amor pelo próximo, e humanizar a sociedade.
    Agradeço, a sua análise, que tem excelente mérito.

  4. ciao valerio. leggendo i tuoi libri, ieri leggevo stop ai pensieri negativi,(è bellissimo!)mi viene una grandissima gratitudine per te che ci dici queste cose immense. e oltre leggere avrei il grande desiderio di poterle sperimentare con te, in incontri da te. che sogno! che bellissimo sarebbe! noi che siamo consapevoli di essere questo piccolo resto in questo oceano così lontano da noi, ma felici di appartenerci legati dalla stessa sete di bellezza e libertà.

Commenta l'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>