Valerio Albisetti - Il viaggio della Vita

SOCIETA’ SENZ’ANIMA

Oggi, la stragrande maggioranza dell’umanità, almeno quella occidentale, è costituita da individui vuoti interiormente, privi di senso profondo della propria esistenza, con continuo senso di inutilità, alienati, senza valori. Soprattutto senza speranza. E ciò fa una grande differenza. Perchè tutto cambia, se qualsiasi cosa fai, la fai con autenticità, con il cuore, con l’anima, o se la fai con l’anima alienata da te stesso, dagli altri. Un conto è vivere da soggetti, da protagonisti, un’altra da oggetti.Questa società, invece, confonde tutto, o meglio fa credere ai suoi membri di essere dei protagonisti, solo perchè consumano e seguono l’ultima moda, identificandosi nei modelli culturali imposti. A questa società importa nulla dell’anima, non importa se quando lavori, quando cammini, mangi o sei in relazione con l’altro, ci metti l’anima, il cuore. Anzi, in modo subliminale, fa credere che l’anima non esiste, o è solo un accessorio esotico. L’uomo di oggi è ormai vuoto interiormente.

    4 commenti

  1. è vero tutto cambia se qualsiasi cosa viene fatta autenticamente,quel vuoto può cominciare a trasformarsi in luogo di speranza e riempito spiritualmente ricostruisce la nostra identità dando un senso all’ esistenza.Le auguro una Santa domenica
    Paola

  2. sono d’accordo con lei,e pultroppo lo svuotamento dell’anima e la mancanza di valori nelle nostre società è un fatto.é quando l’uomo perde i valori perde se stesso,si sviota e vaga senza meta vera conpensando questo fuoto con cose materiali aggressivita conpetizione e inattivita quasi dando tutto per scontato senza lottare o meglio confrontarsi per qualcosa che veramente conta.A volte capita di parlare di fede e propio su questo punto si capisce la miseria nelle persone quasi ripudiando o sottovalutando il discorso,sembra la classica prova del nove,in effetti la fede sono un insieme di valori che permettono di vivere meglio con soddisfazione e punti fissi dove appoggiarsi nella vita,sembra che la società non voglia vivere felice ripudia la felicità,non accettando i valori che invece danno la possibilità di pretendere qualcosa di meglio per se è per gli altri
    un caldo saluto
    Emilio

  3. Purtroppo la società tenta di eliminare la propria parte sensibile ma così facendo diverremo inanimati…

Commenta l'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>